Cinque idee regalo per veri appassionati di vino

Volpe Rossa - La Cantina di Enza

Ansia da regalo. Chi piú, chi meno, ne siamo affetti tutti. Ogni anno si ripropone in molteplici occasioni. Natale, compleanni, anniversari o semplici inviti a cena. Misteriosamente il cervello si svuota di idee interessanti e si riempie delle solite cose: un profumo? una cravatta? Insomma, fin dall'inizio partiamo rassegnati all'idea che qualunque cosa scegliamo finirá nel temuto "cassetto dei regali da reciclare". Ennesima occasione persa per fare bella figura. Se il fortunato destinatario del regalo é un amante del vino le cose solitamente non cambiano. Un decanter? Ce l'hanno ormai tutti! Un tastevin? Suvvia, non siamo mica nell'Ottocento! Una bottiglia importante? L'avrá di certo giá provata. E allora perché non provare con qualcosa di assolutamente unico? Noi abbiamo sfogliato il catalogo di Decanto per provare a suggerirvi non solo cinque vini molto buoni, ma cinque vini con una storia unica da raccontare e prodotti in quantitá limitatissime. Perché riteniamo che a volte la storia di un vino valga almeno tanto quanto la sua bontá. Ecco qui che cosa abbiamo scelto e perché.

Ramie - Daniele Coutandin

Daniele lavora le sue vigne a Perosa Argentina, all'imbocco della valle che porta al Sestriere. La sua é una viticoltura eroica. Opera ad altitudini elevate (siamo a 700 - 800m slm) ma soprattutto recupera antichi uvaggi autoctoni, tra cui Avaná, Avarengo, Chatus e Becuet. Unisce questi uvaggi, sconosciuti ai piú, alla piú tradizionale Barbera per offrirci un vino estremamente fresco, elegante, raffinato e dalla sorprendente complessitá. Solo 2000 bottiglie prodotte. Per chi pensa ad un Piemonte oltre il nebbiolo.

 

 

Volpe Rossa - La Cantina di Enza

Montemarano, provincia di Avellino. Qui Enza Saldutti coltiva un piccolo appezzamento di 5 ettari nel pieno rispetto della natura. Vini naturali certificati biologici (anche se il marchio bio non viene apposto in etichetta). Accanto ai classici Aglianico e Taurasi, Enza coltiva un uvaggio ormai praticamente scomparso, La Coda di Volpe Rossa, grazie ad un ammirevole progetto di recupero del territorio. Si tratta di un piccolo vigneto piantato a piede franco. Unici in tutta Italia a vinificarla in purezza, ottengono solo 250 bottiglie. Per loro motivo di vanto, per noi un’occasione di scoprire nuovamente la ricchezza del nostro territorio. 

 

 

Brandisio - Oreste Tombolini

Oreste Tombolini. Quando l'amore per il vino va oltre. Questo vino viene ottenuto al 100% da uve primitivo proveniente da vecchie vigne (circa 40 anni di etá). Da sempre avverso all'utilizzo di prodotti chimici in vigna, Oreste decide di andare oltre, sperimentando continuamente. Seguendo alcune attivitá simili che si stanno testando in Giappone e grazie all'amicizia con il fisico Clarbruno Vedruccio, Tombolini sperimenta l'effetto delle vibrazioni sonore di brani di musica classica sul vino che riposa in barricaia. Con risultati straordinari. Il suo Brandisio, prodotto in circa 1000 bottiglie, testimonia con successo questo suo percorso di sperimentazione.  

 

 

Chianti Classico Riserva - Il Casale

Antonio Giglioli é uno dei pionieri della biodinamica in Toscana. E la massima espressione dei suoi vini si trova all'interno del suo Chianti DOCG Riserva. Il disciplinare prevede un invecchiamento di almeno due anni per ottenere la qualifica di Riserva. Antonio va ben oltre, con 8 anni passati in vasca di cemento ed altri due in botti grandi di castagno. Un elogio dell'attesa, per portare in bottiglia un prodotto che tuttavia non invecchia mai, caratterizzato da un frutto ed una complessitá che hanno dell'incredibile.

 

 

Frammenti di Terra - Podere Veneri Vecchio

Raffaello Annichiarico é biologo. Conosce molto bene la terra e la natura. E proprio dalla natura decide di farsi guidare nella produzione dei suoi vini: nessun prodotto chimico di sintesi in vigna e fermentazioni spontanee con lieviti indigeni in cantina. Il risultato sono vini veri, espressione del suo territorio. Recupera un vitigno ormai perduto, lo Sciascinoso, e lo eleva in quella che é la sua sfida piú ambiziosa. Macerato sulle bucce per 60 giorni ed affinato in barrique. Solo 1200 bottiglie prodotte. 

 

Chi siamo

Decanto é l'enoteca online dedicata ai piccoli artigiani del vino prodotto secondo natura: biologico, biodinamico e naturale autocertificato. Decanto ti aiuta a scoprire questo mondo in maniera divertente: completi le degustazioni online, cerchi di indovinare gli aromi e misuri come cresce la tua conoscenza del mondo del vino con punteggi e livelli. Cosa aspetti? Iscriviti ed inizia a degustare!

Condividi

Torna al blog

 

ALTRE LETTURE

Acquistare vino risparmiando

Compra, degusta, risparmia.

21/03/2017

Conosci il programma bSocial di Decanto? Semplice: piú degusti, piú risparmi. E da oggi i coupon omaggio passano a 15 euro. Un'occasione da non perdere...

Biologico | Biodinamico | Naturale | Garagista. Le icone dei vini su Decanto.

21/11/2016

Su Decanto qualche parola in meno e qualche icona in piú. Scopriamo assieme le icone presenti nelle schede dei vini ed il loro significato. 

Vini Naturali dell'Umbria: qui non é Hollywood ma...

04/09/2017

In ogni ambito della vita di tutti i giorni ritroviamo la figura del protagonista, colui che sta al centro dell'attenzione ed a cui viene spesso, se non sempre, attribuito il successo. Ma accanto a questi ruoli sempre sotto i riflettori di critica e pubblico, ci sono innumerevoli altri ruoli di supporto che hanno un'importanza straordinaria nel costruire il successo.

Mercato Ortofrutticolo

Salute: la lista nera dei cibi Coldiretti... e qualche motivo di speranza

19/10/2016

Coldiretti ha recentemente presentato un dossier con la classifica dei cibo piú pericolosi per via di residui chimici, metalli pesanti ed altre contaminazioni. Un analisi che fa riflettere ma che rassicura sulla posizione dell'Italia nel contesto mondiale. 

Tags