Primitivo Brandisio

Oreste Tombolini

Oreste Tombolini è uomo di mare. Si congeda dopo quasi quarant'anni dalla Marina Militare con il grado di contrammiraglio. E' uomo dritto e deciso. Abituato ad effettuare scelte e sostenere responsabilità. Il suo approccio alle cose è lineare, di petto, come il suo sguardo fiero e diretto. Un uomo impeccabile. Dal mare torna alla terra, a Carosino in provincia di Taranto e a vigne di oltre 40 anni. Ed in onore del nonno materno pensa e crea il suo vino di punta, il Brandisio, un primitivo in purezza. Il suo avvicinamento alla viticultura è metodico, non banale. Studia i più importanti fautori della moderna viticultura naturale, in primis Fukuoka e Higa, facendosi influenzare dalle teorie dell'equilibrio della natura e dell'approccio non interventista.Cura i suoi vigneti con un'attenzione maniacale, senza ricorrere a concimi nè prodotti chimici e selezionando ogni grappolo che porta in cantina. Il protocollo di coltivazione che lui codifica è frutto di alcuni anni di sperimentazione, ed è incentrato su regole di agricoltura etico-naturale, applicato nel pieno rispetto della natura, minimizzando all’inizio e escludendo del tutto, a regime, l’impatto ambientale (ecosostenibilità). Si ottiene così alla fine l’autosostentamento del vigneto. Unici interventi che si concede sono la potatura delle piante e lo sfalcio dell’erba. Oreste Tombolini è convinto della valenza salutare dei vini, in questi cerca di concentrare ricchezza di polifenoli e anti-ossidanti. E tutto deve arrivarvi dalla natura e non grazie all'intervento dell'uomo. Un giorno lo scienziato Verdruccio  propone di studiare la relazione tra musica e vino. La sperimentazione porta a risultati sorprendenti. Di fronte ad una commissione, campioni di vini alla cieca con e senza musicoterapia vengono confrontati. Quelli affinati in ambiente di musica classica sembrano mostrare valori nettamente superiori di polifenoli. Da quel giorno tutti i vini di Oreste Tombolini sostano in bottaia portata alla risonanza acustica, con frequenze emesse da alcuni brani selezionati di musica classica e di canti gregoriani.