Rabasco

Siamo a Pianella nel cuore della produzione di olio e vino delle colline pescaresi, area che si estende sino a Loreto Aprutino, epicentro d'Abruzzo nonchè terra di Valentini. 4 vigne (Cancelli, La Conchetta, La Salita, San Desiderio) per un totale di 9 ha, impiantate su terreni pregni di argilla calcarea mescolata con sedimenti alluvionali e resti fossili.  Dall'alto dei loro 400-500m s.l.m. guardano di volta in volta il Gran Sasso, la Maiella o il mare. Un mix di microclimi diversi influenzati dalle correnti marine o dalle condizioni interne dettate dalle presenze montuose, ha permesso di sviluppare su ciascun cru caratteristiche proprie ed uniche esaltate nella produzione di vini specifici per ogni appezzamento: 4 contrade per 4 interpretazioni diverse ciascuna declinata nelle 3 tipoligie ( un rosso Montepulciano, un rosato e un bianco Trebbiano ). E' Iole Rabasco a ereditare dalla famiglia i vigneti e gli ulivi, risorse della tradizione di questi luoghi. Ma eredita soprattutto un rapporto con la terra fatto di rispetto, senza alcun intervento con prodotti di sintesi che le generazioni del passato non conoscevano perchè non esistevano. Una viticoltura contadina al centro della quale c'è l'uomo e una terra in armonia, ricca di vita. La produzione è incentrata quasi tutta intorno al Montepulciano e al Trebbiano d'Abruzzo, con filari di 40 -50 anni da cui ottiene vini lavorati in delicatezza, capaci di far emerge più l'eleganza che l'estrazione pur mantenendo nel calice una grande ricchezza. Poche, pochissime bottiglie, suddivise su una gamma ampia e frammentata. Una bella realtà in una terra da sempre potente, eclettica e sottovalutata.

Rabasco è socio di VinNatur.