Home Bianchi LEUKO'

LEUKO' Vino Bianco 2015

12,50
Quantità ACQUISTA
Spedizione gratuita oltre i 120 €
Pagamenti sicuri

certificato
bio

certificato
biodinamico

altri
naturali

produzione
garagista

C'è 1 degustazione della community su questo vino

Vai alle degustazioni

Da Francesco De Franco e da Cirò,vignaiolo e terra che si sono fatti conoscere nel mondo con i loro rossi, una novità che sorprende e convince. Un vino bianco, ottenuto da un blend di 85% Greco Bianco e 15% di Gaglioppo. Pressata diretta e molto delicata per il Gaglioppo, vinificato in bianco, e breve macerazione per il Greco Bianco. Fermentazione spontanea con i propri lieviti indigeni e affinamento in vasca d'acciaio per 8 mesi. Solo 1000 bottiglie per un vino dallo spiccato carattere mediterraneo. Ancora una volta un motivo in più per riscoprire ed innamorarsi della Calabria.

A'Vita (la vite) sono Francesco Maria De Franco e Laura Violino.

Lui, dopo la laurea in architettura, decide di abbandanare tutto e di formarsi in enologia ritornando alla sua terra natìa per vivere secondo i ritmi della natura e recuperare le vigne di famiglia a Cirò. Con orgoglio. 

Il suo lavoro comincia con l'annata 2008 e con l'idea precisa di voler valorizzare Cirò, il suo vino e l'uva principe di questa terra: il Gaglioppo. Lotta da subito per creare un sistema, riunire i colleghi, avviare un confronto, diffondere il rispetto della vigna e della terra con pratiche non invasive e dare nuova dignità al Gaglioppo spesso bistrattato e conosciuto solo grazie a produzioni in grande scala.

Le vigne si estendono tra Cirò e Cirò Marina, lambendo il mare sino a quasi 250 metri di altezza su sottosuoli argillosi molto eterogenei. In campo decide da subito per l'approccio biologico sui suoi 8 ettari divisi in 4 vigneti.

Nessun prodotto di sintesi, ma piccole quantità di rame e zolfo, così come sovescio e lavorazione del terreno per garantire fertilità e biodiversità.  In cantina fermentazioni con lieviti indigeni e nessuna filtrazione per non perdere ciò che la vigna ed il lavoro in campo hanno concentrato nei grappoli. Un'idea di vino franco, semplice e vero senza sovrastrutture e specchio della ricchezza della sua terra.

"Lavorare in biologico in vigna e con minimi interventi in cantina non è un fine, ma strumenti per esprimere al meglio la mia idea di vino di territorio, la mia idea di Cirò". In queste parole il significato di un approccio non fine a se stesso ma mezzo per poter esprimere vini intensivi di suolo e stagioni, del suo lavoro e della sua idea. Un vero ambasciatore e sognatore oltre che un ottimo vignaiolo.

Ente certificatore : AGRICOLTURA ITALIA

Certificazione: IT BIO 004 29630

Filippo Crivellari

Punteggio 1250

Bevitore occasionale

Data degustazione 31-07-2017

Fruttato 4/5
Floreale 4/5
Vegetale 2/5
Minerale 4/5
Speziato 4/5
Animale 0/5