TAJAVENT Sangiovese Rubicone IGT 2014

18,00
Quantità ACQUISTA
Spedizione gratuita oltre i 120 €
Pagamenti sicuri

certificato
bio

certificato
biodinamico

altri
naturali

produzione
garagista

Sangiovese Superiore, ricco ed intenso declassato a IGT. Da uve mature raccolte nella seconda metà di ottobre da un appezzamento di 1,5 ettari, macerate per 30 giorni sulle bucce in contenitori di acciaio e affinate in legno piccolo. In una annata difficile come la 2014 è un vino che mette in evidenza il frutto senza strafare. C'è austerità ma anche pienezza per la selezione in vigna prima della raccolta. Calice che si beve con piacere, sorso equilibrato e bocca pulita. Il Sangiovese di Romagna dovrebbe ripartire da qui.

Sulle prime colline di Imola, Rita Golinelli e Mauro Mazza nel '99 decidono di abbandonare le rispettive professioni e di dedicarsi alla conduzione delle vigne del padre di Rita. Da subito la scelta è di lavorare in accordo con i dettami dei disciplinari bio ( sono certificati da ICEA sin dall'inizio ), con qualche incursione oggi anche nella biodinamica. Meno di 15 mila bottiglie provenienti da 5,5 ettari divisi in due parcelle ( una attorno alla cantina caratterizzata da suoli di sabbia gialla e l'altra nell'area di Casalfiumanese che costeggia il Rio Mescola tra assolati calanchi ricchi di galestro, situati all'interno del Parco della Vena del Gesso Romagnola e connotati da argille ricche di calcare ) di cui 1 ettaro composto da varietà autoctone vecchie di 50-60 anni preservate dall'abbandono. Tra i filari le uve della tradizione: Albana, Malvasia, Trebbiano Romagnolo, Sangiovese e solo recentemente Cabernet Sauvignon e Merlot. Gli impianti più giovani sono stati attentamente realizzati dopo la zonazione dei terreni che ha portato a parcellizzare i vigneti lavorando su vinificazioni separate per cloni e maturazione. Una viticoltura intrasigente e rigorosa ( si occupano di ogni singola operazione in vigna ed in cantina senza l'apporto di alcun consulente), sana e rispettosa, che accetta la natura con i suoi ritmi, senza nessun utilizzo di prodotti di sintesi e nessuna ingerenza in cantina ( in cantina solo fermentazioni esclusivamente spontanee, senza pied de cuve, nessun controllo della temperatura, nessuna pressata, nessuna filtrazione e nessun coadiuvante enologico ). I vini sono interpretati come una volta con macerazioni che restituiscono pienezza di una identità e stravolgono l'idea commerciale di vini sfacciatamente freschi, fruttati e tecnici. Rita e Mauro rappresentano oggi quella nuova consapevolezza del territorio che annovera ultimamente sempre più interpreti (pensiamo ad es. Filippo Manetti di Vigne di San Lorenzo a Campiume - Brisighella a 20 km di distanza). E riscoprire questi uvaggi della tradizione in una versione più vera e onesta ottenuti con pratiche etiche di rispetto della natura, rende il loro consumo ancor più buono.

Ente certificatore : ICEA

Certificazione: IT BIO 006 H1686

Cà dei Quattro Archi è socio di VinNatur.