BIANCO Bianco dell'Emilia IGT Frizzante 2019

20,90
Quantità ACQUISTA
Spedizione gratuita oltre i 120 €
Pagamenti sicuri

certificato
bio

certificato
biodinamico

altri
naturali

produzione
garagista

Ottenuto da 50% Spergola e 50% Trebbiano Romagnolo da agricoltura biodinamica, il Bianco Podere Magia è vinificato in uvaggio con fermentazione spontanea in acciaio. Brevi e delicate le macerazioni, travasi ed imbottigliamenti effettuati assecondando le fasi lunari. Nessun filtrazione. La presa di spuma è avviata imbottigliando il vino con lo stesso mosto. 

 

Podere Magia. Un termine romantico che sembra tradire un luogo speciale. Uno spicchio di Emilia dove non c'è bisogno di chiedere nulla di più. Questa è terra del Parmigiano, dell'Aceto Balsamico, dei tortelli, dei cappelletti, dei salumi e dello spirito conviviale. E' terra del Lambrusco - in tutte le sue declinazioni-, della Malvasia di Candia Aromatica, dell'ortodossa Spergola e del Trebbiano. E' una terra di spontanea effervescenza, nei vini  come nelle persone. 

Siamo a San Polo d'Enza, in provincia di Reggio Emilia, qui il torrente Enza dopo essersi districato in mezzo all'Appennino, si distende in pianura diretto verso il Po. La valle alle sue spalle soffia brezze fresche dalle montagne, il  fiume scivola comodo e lento nel suo letto circondato in ogni dove da verdissimi prati. Tutto qui sembra incantato.

Questo è il luogo che nel 2013 Stefano Pescarmona ha deciso di eleggere a suo buen retiro. Nel 1992 è a Firenze dove si frequenta Scienze Agrarie e nel 1995 si diploma tecnico in agricoltura biologica e biodinamica.Conseguita la laurea e l'abilitazione, in pochi anni diviene uno dei maggiori esperti italiani di viticoltura biodinamica. Lavora come consulente per Ceretto e San Patrignano, ma è anche docente universitario a Scienze Gastronomiche di Pollenzo e divulgatore di agroecologia a Berkeley in California. Certificatore per Demeter, è promotore di progetti di agricoltura sociale e in progetti di orti biologici scolastici. Dal 2007 si dedica a coltivare uva e produrre vino. Cofonda a Banyuls l'azienda Vinyer de la Ruca, che con le sue 1000 bottiglie di produzione scatena presto gli appetiti dei più assatanati collezionisti e ultras dei vini di assoluta purezza e artigianalità.

Ora si è fermato qui. Ancora giovanissimo. Con l'idea di (ri)proporre i vini della tradizione emiliana, frutto di una natura sana e vitale, capace di emozionarci e farci  riscoprire profumi, gusti e immagini di una volta, quando i vini erano autentici e senza manipolazioni. A Podere Magia, Stefano coltiva solo 2 ettari, per 15000 bottiglie, tutte frizzanti, secche e da rifermentazione naturale in bottiglia: un Lambrusco Maestri in purezza, un uvaggio Spergola e Trebbiano Romagnolo, una Spergola macchiata ed una Malvasia di Candia aromatica. Vigneti impiantati da selezione massale di vecchie viti del luogo, gestione del verde secondo credo biodinamico volto ad assecondare biodiversità, fertilità del suolo, ritmi della natura e fortificare secondo natura la capacità di resistenza della pianta. Insomma, un'attenzione maniacale in vigna per ogni pianta perchè possa crescere guidata dai principi della natura. In cantina, fermentazioni rigorosamente naturali, travasi ed imbottigliamenti secondo calendario lunare e rifermentazioni in bottiglia con propri lieviti.

 

Vuoi rimanere informato su vini e cantine in offerta? Iscriviti a Decanto!