Home Sicilia Bianchi BIANCOVIOLA

BIANCOVIOLA Terre Siciliane IGT

17,20
Quantità ACQUISTA
Spedizione gratuita oltre i 120 €
Pagamenti sicuri

certificato
bio

certificato
biodinamico

altri
naturali

produzione
garagista

Aldo Viola è un artista. Nulla è definito, nulla è scritto. Questo vino nasce per "caso", non era pensato in realtà. Nasce dall'intento originario di aumentare le quantità di Egesta e di Krimiso, tentativo che sistematicamente falliva facendo decadere la qualità del vino in vasca. Così nel 2016 pensando di aver capito come fare, decide di percorrere una strada nuova e si ritrova, una volta completati Egesta e Krimiso, con una vasca di Grillo di 3 settimane di macerazione a cui pensa di aggiungere il Catarratto da pressata diretta ed il Grecanico per completare il contenitore. Inizia a prendere forma l'idea di un vino non spinto nelle macerazioni come i due cru sopra, ma con una buona complessità, un vino buono, godereccio non estremo. La particolarità è che Aldo per la seconda volta (come per il Moretto) si trova a lavorare uve di appezzamenti totalmente differenti (il Catarratto da Alcamo, il Grecanico da Guarini verso Marsala ed il Grillo a Segesta) con esposizioni e suoli diametralmente opposti, eppure fatti fermentare totalmente assieme.Questo Biancoviola è l'idea del Moretto vestito di bianco, un vino per tutti, capace di avvicinare alle grandi potenzialità dei bianchi di Sicilia, lasciando intravvedere l'estro artistico di Aldo Viola.

Aldo Viola. One man show. Siamo ad Alcamo in provincia di Trapani, l'area siciliana più vocata e pertanto a maggior concentrazione di viticultura dell'intera isola. Qui la famiglia Viola coltiva la vigna da 4 generazioni. La tradizione vuole uve bianche e una fede monoteista per il Catarratto, uva più forte e resistente in questa zona rispetto al Grillo che trova terreno fertile nell'area di Marsala. Ma Aldo cresce con i ricordi della mamma francese e del vino delle feste che è rosso e Syrah. A 20 anni lascia l'azienda per fare esperienza in Europa. Rientra dalla Danimarca e individua i vigneti che ha sempre cercato per produrre i suoi vini. In Feudo Guarini, a 30 km dalla azienda storica e dalla tradizione del suo passato, impianta la sua idea : 6 ettari a 350 m su una montagna vergine dove la natura vive in equilibrio, incontaminata. Qui nascono Syrah e Nero d'Avola. Sono terreni argilloso-calcarei ricchi di scheletro, dotati di buona sostanza organica, a tratti marnosi bianchi e spazzati da venti forti. Clima caldo e asciutto con forte ventilazioni e forti escursioni termiche. Aldo pensa ad un Syrah floreale, salino e verticale. Ci regalerà nel tempo due Syrah , il Coccinella (vigna abitata da colonia di coccinelle) in acciaio più fresco ed il Plus, affinato in tonneau, molto più complesso e ambizioso. E ancora il Krimiso, straordinario Catarratto da una vigna a nord di 11 anni a 430 m di su una vallata scoscesa che guarda il mare. Ultimo arrivato è il Moretto, solo 2400 bottiglie di blend Nerello Mascalese, Syrah e Perricone, esplosione di frutto e grande bevibilità. Questi vini sono tutti figli suoi, focosi, intensi, istrionici, frutto del pensiero e dell'istinto di un'artista carismatico, attento e appassionato, curioso e travolgente.

Ente certificatore : AGRICOLTURA ITALIA

Certificazione: IT BIO 004 30912

s