Home Sardegna Bianchi SACAVA SULLE BUCCE

SACAVA SULLE BUCCE Vino Bianco 2019

27,80
Quantità ACQUISTA
Spedizione gratuita oltre i 130 €
Pagamenti sicuri

certificato
biodinamico

altri
naturali

produzione
garagista

Solo 1900 bottiglie prodotte di questo Vermentino raccolto nel vigneto Sacava, piccola parcella di 0,5 ettari confinante con la macchia mediterranea ed esposta a sud su terreni granitico-sabbiosi a 100 m slm. Diraspatura, pressatura, vinificazione in acciaio con macerazione di 20 giorni sulle bucce ed affinamento di 1 anno in acciaio. Bellissima interpretazione "orange"del varietale, mantenendone freschezza e bevibilità.

Donori. 2 mila abitanti a 30 km a nord di Cagliari. Un piccolo anfiteatro di colline rivolte ad ovest, sede in passato di miniere di granito, una terra sferzata da temperature molto calde, dove l'acqua è bene preziosissimo. Suoli poveri, poco fertili, sabbiosi e rocciosi, destinati per lo più alla pastorizia. La famiglia Marchi da 4 generazione vive in queste terre. Originari di Gavoi ( oltre 100 km a nord), fu il nonno a condurre qui le sue pecore per evitare gli inverni rigidi e qui finì per fermarsi. 40 ettari di terre impiantate a boschi, mirto, eucalipto e seminativo: di questi, 14 ettari sono dedicati alla vigna. La storia dei Marchi inizia come conferitori, ma è con i figli di Salvatore e Silvana ( Pietro, Anna e Paolo ) che  prende forma all'inizio degli anni 2000 l'idea di vinificare in proprio ( pur continuando attualmente con una parte di conferimento ) e abbracciare una viticoltura più sana. Nasce Sa Defenza, che proprio nel nome ( la difesa ) sembra esprimere il manifesto programmatico del loro lavoro : difendere la storia di queste terre attraverso i varietali storici e lottare per la biodiversità e vitalità dei suoli. Oggi Pietro è un fervente discepolo dell'agricoltura sinergica, della permacultura, fatta di equilibri ed interazione tra piante e macchia mediterranea, tra le essenze che spontaneamente sorgono tra le vigne ed il suolo. Nessuna lavorazione della terra, niente aratura e solo ricorso a zolfo : inerbimento totale ed uno sfalcio per rimettere in circolo gli elementi fondamentali all'equilibrio della rizosfera. Grande attenzione è dedicata allo sviluppo e utilizzo di essenze vegetali per la fertilizzazione delle piante e della terra, capaci di stimolare la vigna e rinforzarla ( ortica, felce, cannabis ). In cantina le uve vengono rispettate con grande cura; vinificazioni spontanee, macerazioni sulle bucce, affinamenti in acciaio e nessuna filtrazione o stabilizzazione. Poco più di 20 mila bottiglie la produzione totale, che si affianca alla coltivazione di grano ( varietà Senatore Cappelli )  realizzata abbracciando i medesimi principi. Poi, un progetto più ampio, rendere Sa Defenza un luogo di sperimentazione ed emancipazione, aperto a tutti i colleghi pronti ad approfondire una visione nuova per creare un grande collettivo di Sardegna.