Home Toscana Rosati MARCELLO COLFONDO

MARCELLO COLFONDO Toscana IGT 2018

Spedizione gratuita oltre i 120 €
Pagamenti sicuri

certificato
bio

certificato
biodinamico

altri
naturali

produzione
garagista

Ci sono 3 degustazioni della community su questo vino

Vai alle degustazioni

L'idea del Marcello Colfondo è figlia di quell'annata disgraziata che è stata la 2014. Un millesimo di pioggia costante su tutto l'arco dell'anno, capace di produrre uve turgide e piene di acqua, lacerazioni sulla buccia e relativi marciumi ed acidità volatile, assenza di aromi e concentrazioni con una maturazione che in molti casi non è mai arrivata. Cosa fare soprattutto se si è produttori di uve rosse che maturano dopo l'estate? L'unica soluzione era raccogliere presto prima dei marciumi e vinificare masse molto fresche e leggere. Così fu. Sangiovese vinificato in bianco per un vino rifermentato in bottiglia con nuovo mosto. Il successo di questa nuovo vino è stato tale da decidere di riproporlo negli anni. Ecco il risultato dell'annata 2018, questa volta Sangiovese e Pinot Nero rifermentano assieme in bottiglia sui lieviti. 

Siamo a Dicomano nella valle del Mugello. Una terra che ultimamente sembra vivere una nuova riscoperta (a pochi km da qui, a Vicchio, Michele Lorenzetti produce Terre di Giotto) ma che da diversi anni sembrava aver perso il suo appeal di fronte all'area più calda del Chianti Rufina rispetto ai rigori all'alto Mugello. La valle è segnata dal corso del fiume Sieve che traccia un percorso Nord Ovest - Sud Est partendo da Barberino per poi curvare all'altezza di Dicomano ed invertire la sua rotta verso Firenze con un orientamento Nord - Est Sud Ovest. Una terra pressochè intonsa, incontaminata, lontano da insediamenti industriali e dalle grandi arterie stradali che corrono più a nord. Un territorio pre-appenninico a circa 300-350 m slm. Voltumna nasce qui all'inizio degli anni 2000, come atto collettivo di 3 coppie di ragazzi. Con il tempo il gruppo si slega fino al 2012 quando a Marzio Politi e sua moglie, rimasti a gestire 5 ettari di vigna e relativo agriturismo, viene offerta la possibilità da una proprietà in crisi di rilevare in affitto - per un successivo riscatto - l'intera attività. Uno sforzo importante, ma è Marzio in fondo ad aver impiantato dieci anni prima le vigne, aver lavorato sempre in biologico ed aver abbracciato dal 2010 la biodinamica con la consulenza di Michele Lorenzetti. Nessuna persona può essere più indicata di lui. Per 4 anni (2010-2014) l'azienda cammina sulle orme tracciate da Michele, una collaborazione stretta che è fatta anche di amicizia e confronto. Dal 2015 Marzio decide di "sbagliare" da solo, di realizzare un personale itinerario fatto di prove, sperimentazioni ed errori costruttivi, per rimettersi in gioco ed arricchire la propria esperienza. E' anche l'anno in cui la proprietà si riduce a 2 ha e mezzo, perdendo la vigna di Pinot Nero così attentamente cresciuta e custodita per più di 10 anni. Purtroppo non riescono a riscattarla per la prelazione di un altro interlocutore. Pazienza. Oggi stanno reinnestando con sovrainnesto Pinot Nero su Sangiovese e per qualche tempo non avremo in gamma uno dei vini più rappresentativi, ma viste le ultime stagioni estremamente difficili e la struttura aziendale, l'attuale dimensione viene considerata quella ottimale per poter effettuare tutte le lavorazioni di persona e con grande attenzione seguendo la vigna e la cantina in ogni suo passo. Abbiamo scelto 4 vini a rappresentare il lavoro di questi ultimi anni: i due Pinot nero, nella versione fresca e diretta e nella versione evoluta, un Pinot Grigio, tanto anomalo qui quanto interessante, ed un blend Sangiovese Pinot nero.

Voltumna è membro di Les Renaissance des Appellation.

 

Vuoi rimanere informato su vini e cantine in offerta? Iscriviti a Decanto!

 

 Segui

Punteggio 1725

Bevitore occasionale

Data degustazione

Fruttato 4
Floreale 4
Minerale 3
Speziato 2
 Segui

Punteggio 6800

Enofilo

Data degustazione

MARCELLO COLFONDO 2018 Toscana IGT

8.50/10 1

8,5 8.50/10

Voltumna | Toscana

Sangiovese e Pinot nero, danno un colore rosso aranciato, con effervescenza abbastanza fini e persistente. Al naso sentori di frutti di bosco ed in bocca spezie e melograno. Ottimo rapporto qualità prezzo

Fruttato 4
Vegetale 3
Minerale 3
Floreale 2
Speziato 2
 Segui

Punteggio 3800

Bevitore seriale

Data degustazione

Floreale 4
Fruttato 3
Speziato 3
7.67/10 3