Home Lombardia Spumanti GARGANEGA FRIZZANTE

GARGANEGA FRIZZANTE Alto Mincio IGP 2018

15,90
Quantità ACQUISTA
Spedizione gratuita oltre i 120 €
Pagamenti sicuri

certificato
bio

certificato
biodinamico

altri
naturali

produzione
garagista

Ci sono 4 degustazioni della community su questo vino

Vai alle degustazioni

Da uve 85% Garganega e 15%  di locale clone di Tokai impiantato negli anni '20, imbottigliato con i propri lieviti e mosto. Rifermenta in bottiglia con i primi caldi primaverili per una bolla asciutta e tesa, sapida e nervosa, schiumosa e di grande golosità.

Josef. Ponti sul Mincio. Alti colli mantovani.

Alle spalle di Peschiera del Garda dove le colline moreniche guardano la coda del Lago di Garda defluire nel Mincio, Luca Francesconi realizza un'idea intima, personale e controcorrente. Nel 2014 senza alcun legame con questo mondo, decide di lavorare vecchi appezzamenti di varietà autoctone presi in affitto e di ampliarli negli anni a seguire (con selezioni massali) sino agli attuali 5,5 ettari dislocati nei comuni di Cavriana, Mozambano e Ponti sul Mincio. Ma questa è la terra dove domina indiscusso il Lugana, vino vincente e idolatrato (all'estero, in primis in Germania), il che rende questa scelta ancora più drammatica e meritevole. Luca riscopre e mette nuovamente a dimora i varietali di questo territorio stretto tra il Garda e le alte colline mantovane, proponendoli sempre in assemblaggio all'insegna di un'idea di coralità e pluralità che lo seguirà in tutte le sue scelte (vigna, cantina, assemblaggi). Filari di Negrara Trentina, Schiava, Rossetta, Tokai, Rondinella, Garganega, Rossanella (o  Molinara), Marzemino, Trebbiano, Marzemino Padovano o Bianca Fernanda si alternano ad alberi da frutto o interfila dove crescono spontanee colture utili ad una biodiversità che è ricchezza di vita in vigna. Le lavorazioni sono solo a mano, minuziose, minimali, tra apezzamenti sparsi di qua e di là, fatti di pochi filari, a volte centenari, in alcuni casi senza portainnesto. Nessun ricorso a prodotti di sintesi, atti e gesti sono ispirati a pratiche biodinamiche. In cantina si assecondano stagione, tempi di fermentazioni e caratteristiche delle uve. Solo lieviti indigeni, nessun controllo delle temperature, nessuna filtrazione o attività che possa piallare l'identità che terra e andamento climatico hanno assegnato all'uva. Vini dal passato, territoriali e coraggiosi.

 

Vuoi rimanere informato su vini e cantine in offerta? Iscriviti a Decanto!

 Segui

Punteggio 3025

Bevitore seriale

Data degustazione

Vegetale 4
Speziato 4
Fruttato 3
Floreale 3
Minerale 3
Animale 3
 Segui

Punteggio 3125

Bevitore occasionale

Data degustazione

Josef | Lombardia

Animale preponderante all'olfatto Finale corto

Animale 4
 Segui

Punteggio 3625

Bevitore seriale

Data degustazione

Josef | Lombardia

Garganega straniera, oriunda o...? Buona, sapida, quasi speziata. Molto diversa dalle nostre vicentine, interessante!

Fruttato 4
Floreale 3
Minerale 3
Speziato 3
Vegetale 2
 Segui

Punteggio 14700

Enofilo

Data degustazione

Fruttato 3
Floreale 3
Minerale 2
7.00/10 4