MENNABO' Vino Rosso Spumante

15,90
Quantità ACQUISTA
Spedizione gratuita oltre i 120 €
Pagamenti sicuri

certificato
bio

certificato
biodinamico

altri
naturali

produzione
garagista

Rosso frizzante da uva Lambrusco Grasparossa, figlia di un'annata (2019) caratterizzata da pioggia e poco sole a fine estate. Raccolta in due passaggi differenti in modo da aumentarne la complessità è stata vendemmiata a mano, pigiadiraspata e pressata soffice.  Prima fermentazione senza pied de cuve in acciaio, sosta in affinamento in acciaio per altri 9 mesi ed imbottigliamento in luna crescente per la presa di spuma.

L.S19/02

Una carriera folgorante nel campo della pubblicità con una delle società più ambite nel mondo della comunicazione, poi il cambio di vita con uno stile improntato a valori  più concreti e tangibili: la terra e i suoi frutti. Max Brondolo è uomo anfitrionico, conosce i meccanismi che dominano il web ed il mercato, ma nel 2016 decide di cambiare vita e dedicarsi ad un vecchio amore: il vino. Si ritira da Milano a Castelvetro di Modena, cuore del Lambrusco Grasparossa per lo più esaltato da produzioni industriali e caricaturali. Qui rincorre questa volta ritmi più lenti, scanditi dalla natura e dalle stagioni. Recupera una vecchia vigna di oltre 60 anni dominata da un immenso noce. Nel 2017 quel sogno a lungo cullato diventa realtà e nasce Podere Sottoilnoce. 6 soli ettari educati da subito ai principi della biodinamica all'insegna di un'imprescindibile fertilità di suolo e di vigna. L'obiettivo dichiarato è realizzare vini veri, eleganti e territoriali, recuperando profili organolettici e varietali persi sotto la colonizzazione massiva di Lambruschi dolci e piacioni, così amati dal mercato. Riscopre il Trebbiano di Spagna, che lavora in purezza, si diverte a vinificare in uvaggio Lambrusco Grasparossa e Sorbara, Trebbiano Modenese e  Uva Tosca. Sono vini che rimandano ad una tradizione dei vecchi vignaioli di queste terre e ad un sapere che si è ormai disperso. Impara a confrontarsi con le leggi della natura, la sua imprevedibilità e generosità, un mondo che non si può dominare ma bisogna imparare ad accettare ed accompagnare. Così i suoi gesti sono all'insegna del  non interventismo. In cantina nessuna ingerenza nel corso naturale del vino. Un'uva sana e viva non necessita di essere manipolata. Nessuna filtrazione, stabilizzazione o chiarifica. Fermentazioni spontanee con i propri lieviti, nessuna aggiunta esogena e solo piccole, minime dosi di solforosa.

 

Vuoi rimanere informato su vini e cantine in offerta? Iscriviti a Decanto!