UNKNOWN Vino Frizzante Bianco

13,50
Quantità ACQUISTA
Spedizione gratuita oltre i 120 €
Pagamenti sicuri

certificato
bio

certificato
biodinamico

altri
naturali

produzione
garagista

Rifermentato in bottiglia (sur lì o col fondo) ottenuto da 70% Trebbiano Romagnolo e 30% Biancame Romagnolo (appassito per circa un mese in piccole cassette delle uve provenienti dai vigneti più vecchi di oltre 70 anni di età). Fermentazione spotanea in acciaio  prima dell'imbottigliamento. Vino gioioso, da compagnia, senza pensieri.

L.0120

Sulle prime colline di Imola, Rita Golinelli e Mauro Mazza nel '99 decidono di abbandonare le rispettive professioni e di dedicarsi alla conduzione delle vigne del padre di Rita. Da subito la scelta è di lavorare in accordo con i dettami dei disciplinari bio ( sono certificati da ICEA sin dall'inizio ), con qualche incursione oggi anche nella biodinamica. Meno di 15 mila bottiglie provenienti da 5,5 ettari divisi in due parcelle ( una attorno alla cantina caratterizzata da suoli di sabbia gialla e l'altra nell'area di Casalfiumanese che costeggia il Rio Mescola tra assolati calanchi ricchi di galestro, situati all'interno del Parco della Vena del Gesso Romagnola e connotati da argille ricche di calcare ) di cui 1 ettaro composto da varietà autoctone vecchie di 50-60 anni preservate dall'abbandono. Tra i filari le uve della tradizione: Albana, Malvasia, Trebbiano Romagnolo, Sangiovese e solo recentemente Cabernet Sauvignon e Merlot. Gli impianti più giovani sono stati attentamente realizzati dopo la zonazione dei terreni che ha portato a parcellizzare i vigneti lavorando su vinificazioni separate per cloni e maturazione. Una viticoltura intrasigente e rigorosa ( si occupano di ogni singola operazione in vigna ed in cantina senza l'apporto di alcun consulente), sana e rispettosa, che accetta la natura con i suoi ritmi, senza nessun utilizzo di prodotti di sintesi e nessuna ingerenza in cantina ( in cantina solo fermentazioni esclusivamente spontanee, senza pied de cuve, nessun controllo della temperatura, nessuna pressata, nessuna filtrazione e nessun coadiuvante enologico ). I vini sono interpretati come una volta con macerazioni che restituiscono pienezza di una identità e stravolgono l'idea commerciale di vini sfacciatamente freschi, fruttati e tecnici. Rita e Mauro rappresentano oggi quella nuova consapevolezza del territorio che annovera ultimamente sempre più interpreti (pensiamo ad es. Filippo Manetti di Vigne di San Lorenzo a Campiume - Brisighella a 20 km di distanza). E riscoprire questi uvaggi della tradizione in una versione più vera e onesta ottenuti con pratiche etiche di rispetto della natura, rende il loro consumo ancor più buono.

Ente certificatore : ICEA

Certificazione: IT BIO 006 H1686

Cà dei Quattro Archi è socio di VinNatur.


 

Vuoi rimanere informato su vini e cantine in offerta? Iscriviti a Decanto!