Home Campania Rossi NERO NE'

NERO NE' Taurasi DOCG 2010

26,35
Quantità ACQUISTA
Spedizione gratuita oltre i 120 €
Pagamenti sicuri

certificato
bio

certificato
biodinamico

altri
naturali

produzione
garagista

33 giorni di macerazione sulle bucce con fermentazione spontanea, follatura del cappello manuale 3 volte al giorno e affinamento 6 mesi in acciaio da dicembre  a marzo sfruttando la temperatura esterna per raffreddare il vino e ottenere una sedimentazione naturale. Da maggio affinamento di 24 mesi in botti di rovere di Slavonia usate di 8 anni da 40 hl. Invecchiamento di 24 mesi in bottiglia per un Taurasi dalla grande complessità e ambizione evolutiva. Un vino da attendere che si concede nei nostri calici dopo almeno 5 anni dalla vendemmia rispetto ai 3 anni medi degli altri Taurasi. 

Vino non filtrato, non chiarificato, nè stabilizzato. Niente solforosa aggiunta.

Siamo in contrada Iampenne sulle pendici di Montemarano, in provincia di Avellino, cuore del Taurasi. 20.000 bottiglie da 12 diversi appezzamenti su 7 ha di vigna che girano intorno ad un antico casolare ed impiantate ad Aglianico su terreni argilloso-calcarei, tra i 500 e 600 m s.l.m con inverni rigidi e importanti gap termici tra giorno e notte responsabili delle grandi concentrazioni aromatiche. O' Cancelliere è il soprannome con cui veniva chiamato il nonno di Soccorso Romano che era solito dispensare pareri legali ai contadini. Soccorso fonda l'azienda nel 2005 su impulso della figlia Nadia e del genero Claudio, aderendo al progetto enoculturale dell'enologo Antonio De Gruttola (Cantina Giardino), il cui obiettivo è valorizzare i frutti della terra e del lavoro riscoprendo le antiche tradizioni contadine, vere antesignane del non interventismo.Oggi Soccorso supervisiona la gestione agronomica che viene svolta quotidianamente dal figlio Enrico, ma tutta la famiglia è coinvolta nell'attività dalla moglie Pasqualina a Claudio alle vendite, Nadia al marketing e la nuora Rita. L'influenza di Antonio De Gruttola è evidente nei vini dell'azienda. Raccolta manuale in cassetta dei grappoli a piena maturazione (novembre), fermentazioni spontanee senza ricorso a lieviti esogeni, macerazioni sulle bucce dai 20 ai 30 giorni a seconda del vino, nessun controllo delle temperature, torchiatura manuale e ricorso a vecchi legni per esaltare aromi e profumi con affinamento in vecchie botti di rovere, in acciaio ed in vecchie botti di castagno da 26 hl esauste (Gioviano) o in vecchie botti di rovere di Slavornia da 35 hl per 24 mesi (Taurasi). Vini opulenti, intensi e succosi ottenuti senza nessuna filtrazione, chiarifica o stabilizzazione che portano ancora in bottiglia tutto la loro ricchezza di vita.

Il Cancelliere è socio di Vinnatur.