Home Abruzzo Spumanti DOPPIABARBA

DOPPIABARBA Vino Bianco Frizzante

24,70
Quantità ACQUISTA
Spedizione gratuita oltre i 120 €
Pagamenti sicuri

certificato
bio

certificato
biodinamico

altri
naturali

produzione
garagista

Ci sono 2 degustazioni della community su questo vino

Vai alle degustazioni

Dall'istrionico Massimiliano D'Addario, deus ex machina della cantina Palusci, e Maurizio Donadi, talentuoso enologo per le tenute Albino Armani con l'etichetta Casa Belfi, ecco DoppiaBarba, un pet nat (rifermentato sui lieviti, sur liè o col fondo scegliete voi come chiamarlo) a base uve Trebbiano d'Abruzzo secondo l'antica ricetta del Prosecco a fermentazione in bottiglia. Un divertissement tra due amici, un'idea folle oltre qualsiasi logica, realizzata con lo spirito di chi ama osare, rivoluzionare e sorridere. Uve trasportate da Pianella (PE) a San Polo di Piave (TV), macerate e fermentate in anfora per un anno sino all'utilizzo del mosto dell'anno successivo ricco di zuccheri per permetterne la rifermentazione in bottiglia con i primi caldi primaverili. Corredato di base piramidale per raccogliere i lieviti nel collo qualora lo si desideri bere limpido. 

Ultime 12 bottiglie.

Siamo nel comune di Pianella, nel pescarese. Colline argillose e calcaree a quasi 300 m sul livello del mare.

Una terra risparmiata dalla viticultura di massa a causa dei numerosi piccoli frazionamenti di vigneti impiantati e curati solo per uso famigliare. Tutto incomincia con il nonno di Massimiliano D'Addario (agronomo, sommelier e maestro di frantoio che oggi si divide tra l'azienda vinicola di 4,5 ettari e la produzione di pregiatissimo olio e.v.o.): viaggiava in lungo ed in largo per mercatini a vendere vacche e vino sfuso, ma col tempo arrivarono le cantine sociali...

L'attività principale di famiglia rimase l'allevamento di suini e bovini gestita dal padre sino al 1989, quando la moglie Marina Palusci prende in mano le redini dell'azienda traghettandola verso la produzione di ricercatissimi olii di oliva extra vergine.

Con la morte del nonno nel 2008, Massimiliano decide di recuperare le vigne di circa 60 anni e riceverne il testimone, ricominciando nel 2009 a produrre vino Montepulciano.

Oggi l'azienda consta di 4,5 ettari (0,5 ettari impiantati a Passerina, 1 ettaro a Montepulciano, 3 ettari a Pecorino) suddivisi in 8 appezzamenti che si estendono per un raggio di 2 km circondati da ulivi, seminativo/ortaggi e terreni abbandonati. A meno di 20 km dal mare e 20 km dalle montagne, le sue vigne godono, in un trionfo di biodiversità, delle brezze marine che spezzano il ristagno di umidità e dei venti freschi che spirano dai monti e concentrano gli aromi nei grappoli. 
In vigna solo rame e zolfo ed in cantina solo fermentazioni spontanee e l’esclusione di qualsiasi additivo, compresa l’anidride solforosa: nasce così PLENUS, linea di vini da vendemmia notturna, senza filtrazioni nè stabilizzazioni. Vini di pienezza, intensi e veri. E SENZANIENTE, linea di vini che fanno della imediatezza e spontaneità il proprio tratto principale, da bere senza pensieri..

Marina Palusci è socio di VinNatur.

Donato Antonio Notarachille

Punteggio 2425

Bevitore occasionale

Data degustazione 29-11-2018

Fruttato 5/5
Floreale 3/5
Vegetale 2/5
Minerale 5/5
Speziato 0/5
Animale 0/5

Marco Venarucci

Punteggio 1075

Novello

Data degustazione 27-06-2018

DOPPIABARBA Vino Bianco Frizzante

Marina Palusci | Abruzzo

Pollice su: bolla bella, grezza e gastronomica. Fresco. Goloso e dissetante. Ammaliante nella sua torbidita', Pollice giù: in un momento proustiano mi sembra somigli corpo e anima ad altri orange.

Giudizio 7,5

Fruttato 4/5
Floreale 4/5
Vegetale 3/5
Minerale 3/5
Speziato 0/5
Animale 0/5
s